Il viaggio

Dal 25 agosto al 1 settembre 2013, quaranta turisti italiani hanno compiuto un viaggio in battello lungo il Danubio serbo, organizzato dalla nostra associazione in collaborazione con Slow Food Internazionale e Slow Food in Serbia.

Da Novi Sad alle Porte di ferro, dove il Danubio segna il confine tra Serbia e Romania. In mezzo, il cibo "buono, pulito e giusto" preparato dalle comunità del cibo di Terra Madre provenienti da Serbia, Bosnia-Erzegovina e Bulgaria. L'incontro con la comunità ebraica di Novi sad. Conferenze e caffè letterari navigando nella Belgrado notturna. Concerti sia sulla barca che nelle soste a terra, dal klezmer alla musica valacca passando per i repertori tradizionali serbi. La scoperta di antiche civiltà danubiane. Ma soprattutto il Danubio, navigato anche attraverso le mille letture che ne accompagnano la storia raccolte in un'apposita "biblioteca danubiana" nella stiva della barca.

Un ringraziamento alle numerose persone che hanno reso questo viaggio speciale: Michele Rumiz di Slow Food Internazionale; Mirjana Ostojić, Ivana Radić e gli altri membri di Slow Food in Serbia; le delegazioni delle comunità del cibo di Terra Madre provenienti da Bulgaria e Bosnia-Erzegovina; l'illustratrice Cristina Portolano; la comunità ebraica di Novi Sad e il suo presidente Goran Levi; Dejan Ubović, direttore del Grad - European Centre for Culture and Debate, e i relatori che hanno partecipato alla conferenza tenutasi il 28 agosto presso il Grad; lo scrittore Dušan Veličković e la casa editrice Zandonai; Vladimir Nojković, direttore del sito archeologico di Lepenski Vir; Marco Abram e Federico Sicurella di Osservatorio Balcani e Caucaso; i numerosi musicisti che ci hanno accompagnato sulla barca e nelle soste a terra, da J’haz Klezmori ad Aleksandar Vasov.

Il ringraziamento più grande va comunque ai quaranta partecipanti, veri protagonisti e animatori di questa iniziativa. 

Leggi l'articolo di Carlo Petrini pubblicato il 26 giugno 2013 su La repubblica

Scopri il nuovo viaggio in programma per il 2019